Porto Garibaldi: pesca illegale all’interno della zona Nursery

Continua l’intensa attività di controllo della Guardia Costiera di Porto Garibaldi, che, nel corso del weekend, ha individuato dei pescatori di frodo intenti a prelevare novellame di vongola verace all’interno della zona nursery, ovvero una zona di tutela biologica riservata al ripopolamento dei molluschi in cui la pesca in questo periodo dell’anno è vietata.

Due dei soggetti fermati sono in possesso di una regolare licenza e appartengono ai consorzi di Goro e Comacchio, mentre il terzo è risultato essere un pescatore abusivo. Nei confronti dei responsabili della violazione sono stati elevati verbali amministrativi per un totale di 9.000 euro oltre all’applicazione di sanzioni accessorie quali il sequestro delle attrezzature. Queste condotte illecite, oltre ad essere lesive per l’ecosistema marino, vanno a discapito della gestione sostenibile dalle risorsa della nursery che, secondo il piano regionale, deve essere equamente ridistribuita tra le cooperative della zona.

Pertanto la costante opera di controllo della Guardia Costiera permette di tutelare tanto il consumatore finale, garantendogli un prodotto tracciabile, quanto i pescatori delle cooperative di Goro e Comacchio che operano nel rispetto della normativa vigente.

La Guardia Costiera di Porto Garibaldi continuerà anche nei prossimi giorni ad operare in tale ambito al fine di impedire ulteriori fenomeni di pesca abusiva e condotte illecite che possano compromettere lo sfruttamento sostenibile della risorsa mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *