Portomaggiore: sequestro 2 kg di Hascisc

Quelli che vedete sono 188 ovuli di hashish di ottima qualità. Due chili di ‘roba’ che gli agenti della squadra mobile di Ferrara, martedì mattina, dopo un blitz hanno trovato nella casa di uno spacciatore marocchino, di 22 anni.

Jamal El Hachini il suo nome, incensurato, da qualche tempo residente in una casa di campagna a Portomaggiore. Nel corso del blitz gli uomini della mobile hanno scoperto la droga in un nascondiglio ricavato nel muro, poi coperto da una libreria.

Gli ovuli, per circa due chili di droga, trasportati in Italia probabilmente direttamente dal Marocco e secondo gli inquirenti da più persone, pesano dieci grammi l’uno e sul mercato, soprattutto quello universitario, sarebbero costati circa 120 euro a pezzo. Una cifra importante, dati i tempi di crisi, anche per il mercato dell’hashish. Lo spacciatore agli inquirenti avrebbe infatti raccontato di aver trovato molta difficoltà nel piazzare quella roba sul mercato, anche se di ottima qualità.

Droga, sempre secondo gli investigatori, che l’uomo avrebbe poi dovuto rivendere ad altri pusher che avrebbero provveduto a farla girare nel mercato cittadino.

L’hashish in ovuli non è un tipo di droga ancora molto diffuso in Italia e soprattutto per quantità di questo genere. IL sequestro della squadra mobile di Ferrara infatti è il più importante fino ad ora effettuato in tutta l’Emilia Romagna.

Lo spacciatore dopo il blitz è stato immediatamente arrestato ma le indagini degli uomini del commissario Andrea Crucianelli continuano.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120322_06.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *