PRATO – SPAL 0-0 – HIGHLIGHTS

Risultato finale allo stadio Lungobisenzio di Prato. Primo pareggio per la Spal di Leonardo Semplici sul difficile campo toscano, partita priva di colpi di scena, i biancazzurri mantengono il primo posto della classifica a 16 punti.

imageSi è fermata a Prato la striscia di vittorie della Spal, che ha cercato fino oltre il 90′ di conquistare il sesto successo consecutivo, che alla luce del gioco espresso e della determinazione riversata in campo sarebbe stato meritato, anche se è doveroso sottolinearlo i toscani hanno dato fondo a tutte le energie a disposizione per frenare la marcia della capolista. Gara condizionata da pioggia e vento che hanno messo a dura prova specie chi aveva il compito di dare ordine e precisione alla manovra. Emozioni con il contagocce, con li ferraresi che comunque davano la sensazione di superiorità, mentre i ragazzi di De Petrillo davano tutto sul piano della corsa, dedicandosi ad un pressing asfissiante per infastidire i centrocampisti della Spal che si faceva viva dalle parti del portiere Rossi solo con un tentativo di Di Quinzio sul quale rischiava grosso Ghinassi, al 29′ e con una botta di Lazzari fuori bersaglio al 32′. Per il resto spinta continua ma idee poco limpide al momento dell’ultimo passaggio, mentre sull’altro fronte Branduani doveva intervenire unicamente a 5′ dal riposo su un tiro di Gaiolo più simile ad un alleggerimento che un tentativo di impensierire il portiere ferrarese. Più equilibrato l’inizio della ripresa con il Prato che provava dalla distanza con Grifoni(25′). Poi i toscani andavano in debito di ossigeno, mentre Semplici giocava le carte Finotto, Beghetto e negli ultimi 5′ anche Ferri. Partiva l’assedio all’area toscana e fioccavano le occasioni. Al 28′ incursione di Castagnetti, testa di Zigoni, palla in rete, ma prodezza inutile per il fuorigioco dell’attaccante. Dopo pochi secondi tirocross di Beghetto con Rossi che anticipava di un soffio il nove biancoazzurro, Ci provava con due incursioni delle sue anche Lazzari, ma come spesso gli capita, vanificate per la poca lucidità al momento di far la cosa più facile. Dopo il rischio della beffa, evitato da un gran intervento di Branduani, che si faceva trovar pronto, nel deviare in angolo una maligna conclusione di Chiricò, occasionissima alle soglie del 90′, ma Ferri sull’angolo di Beghetto arrivava solo ad un paio di millimetri dal tocco vincente. La sesta vittoria sfumava sul tentativo fallito dall’ex romanista, ma la Spal usciva dal campo, mentre gli avversari festeggiavano come avessero fatto bottino pieno, con la conferma della sua solidità. Eventualmente Semplici dovrà chiedere ai suoi ragazzi maggior concretezza per capitalizzare la loro supremazia e lavorare per sfruttare con più efficacia le palle inattive, specie dopo i tredici corner senz’esito calciati al Lungobisenzio.PRATO: Rossi; Ghidotti, Ghinassi, Gaiola, Benucci (dal 27’Corvesi); Grifoni, Knudsen (dal 75’Cela), Serrotti; Capello; Kouame (dal 61’Chirico’), Gomes. All. De Petrillo
SPAL: Branduani; Lazzari, Silvestri, Cottafava, Gasparetto, Mora; De Vitis, Castagnetti (dal 85’Ferri), Di Quinzio (dal 65’Beghetto); Zigoni, Cellini (dal 59’Finotto) All. Semplici Arbitro: Guccini di Albano Laziale Ammoniti: Ghinassi, Capello (P), Gasparetto, Mora (S).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *