Pregiudizi contro le donne: Corte Europea condanna l’Italia

L’Italia condannata dalla Corte europea di Strasburgo a risarcire per danni morali una ragazza presunta vittima di violenza sessuale.

Danni morali prodotti nel corso del processo di secondo grado, in cui i giudici della corte di appello di Firenze oltre ad assolvere i presunti stupratori, condannati in primo grado, usarono nei confronti della vittima argomenti e linguaggio fortemente intrisi di pregiudizi contro le donne.

A trascinare l’Italia a Strasburgo, sono state le avvocate Titti Carrano e Sara Menichetti, dell’associazione Di.Re, Donne in rete contro la violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *