Premio Natta Copernico: le premiazioni

06 nattaVa ad Alberto Angela il premio speciale per la divulgazione scientifica, intitolato a Giulio Natta e Nicolò Copernico. Questa mattina a Palazzo Roverella si è svolta la Cerimonia di assegnazione dei premi 2013 per la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica, intitolati a Giulio Natta e a Nicolò Copernico. Quattro i premiati di questa XI edizione: Giampiero Morini di Liondell Basell, premiato per la Chimica come ricercatore senior. Marco Montagner, ricercatore di Biologia molecolare all’Università di Padova, premiato come ricercatore junior per le scienze Biomediche C’è poi l’azienda ITP srl ( International Petrochemical Tecnologies srl) di Ferrara per le innovazioni tecnologiche nel campo della petrolchimica. Un premio, quest’ultimo, istituito in questa edizione per incoraggiare l’imprenditoria giovanile e l’innovazione che è stato consegnato al presidente dell’azienda, Francesco Guarna.

Accanto ai premi più tradizionali, quello speciale per la divulgazione scientifica, giunto al suo secondo anno, è stato consegnato ad Alberto Angela, paleontologo, naturalista, ricercatore, ma soprattutto, figlio d’arte – è il caso di dire – e grande divulgatore, come il padre Piero, il vincitore della prima edizione del premio.

Ad Alberto Angela il merito di avere saputo offrire in questi anni, attraverso fortunatissime trasmissioni televisive, in modo affascinante, rigoroso e insieme spettacolare,un sapere proposto come strumento per combattere l’ignoranza, motore del progresso economico e culturale, strumento in grado di far uscire gli uomini di ieri e di oggi da empasse e difficoltà. Come ha sostenuto lo stesso Angela, in un breve intervento che ha ripercorso, dalla preistoria ad oggi, il ruolo della scienza e il piacere della scoperta e della divulgazione.

%CODE%

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.