Presentate le biciclette del 118 a Ferrara

Presentate ufficialmente oggi, giovedì 5 maggio presso la sede del 118 di Ferrara alla Cittadella della Salute S. Rocco in corso Giovecca, le quattro nuove biciclette in dotazione al 118, acquisite in parte con fondi messi a disposizione dall’Azienda USL di Ferrara ed in parte con una donazione effettuata dal Rotary Club Ferrara Est.

I mezzi, dotati di defibrillatore e dal kit con materiale di primo soccorso per iniziare le manovre in attesa dell’ambulanza con il resto dell’attrezzatura, rappresentano un notevole valore aggiunto nella ‘città delle biciclette’, specie per il primo intervento in centro storico e in occasione di eventi affollati in cui è più facile intervenire tempestivamente ‘su due ruote’.

“Le bici non sostituiscono il servizio di emergenza territoriale, garantito con ambulanze e automedica, ma costituiscono un importante mezzo aggiuntivo e integrativo per intervenire più rapidamente in determinate circostanze, specialmente nella zona del centro storico e negli eventi che richiamano un grande afflusso di persone come può essere, solo per fare un esempio tra tanti, la Fiera di San Giorgio che si è appena conclusa sul montagnone” annuncia Marco Orioli, responsabile infermieristico Emergenza Territoriale 118 Ferrara.

Il valore è doppio: “La funzione non viene limitata ‘solo’ agli interventi di emergenza e alle attività di controllo e supervisione nei luoghi di aggregazione per essere pronti a intervenire in caso di necessità – specifica Orioli – ma è anche un modo per incontrare i cittadini, fornire informazioni, rispondere alle loro domande e fare così educazione sanitaria”.

Co-protagonista del progetto “Bici118” è il Rotary Club di Ferrara Est, rappresentato dal presidente Filippo Marmini e dal predecessore Luigi Russo: “Il nostro circolo è da sempre sensibile alle richieste delle istituzioni e realtà locali e si impegna come service a 360 gradi, per questo è stato un piacere poter collaborare con l’AUSL e donare due delle quattro biciclette utili a integrare il fondamentale servizio svolto dal 118 sul nostro territorio a favore della comunità”.

Le quattro biciclette a pedalata assista con supporto elettrico, di cui due attrezzate con lampeggianti e due di supporto, hanno una autonomia di 60-70 km e vedranno in sella infermieri e autisti, in coppia, per potenziare gli interventi di primo soccorso veloci e sicuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.