PRESENTATO “INIVITO ALLA CORSA”

La pubblicazione curata da Vito Melito in collaborazione con Carlo Orzesko

Corsa e sana alimentazione: palestra naturale per stare in forma
La corsa è il primo movimento naturale che ognuno di noi compie subito dopo il “gattonare” e i primi passi incerti. Tutti noi corriamo, che sia nel partecipare ad una Maratona o nel cercare di prendere l’autobus. “Invito alla Corsa”, scritto da Vito Melito e curato da Carlo Orzeszko per Bud Press editore, ha proprio questo scopo, di far conoscere a tutto tondo l’attività della corsa attraverso un vademecum che in ordine alfabetico indica le maggiori terminologie che contraddistinguono la corsa. La Fidal, poi, ha colto con entusiasmo i contenuti del libro per creare un connubio corsa-sana alimentazione, dando così un contributo fattivo e soprattutto di argomenti alla redazione del volume. Infatti oltre alla Piramide Alimentare si possono trovare le tabelle per potersi alimentare in modo corretto e per poter iniziare e affrontare prove di corsa anche di alto chilometraggio.

Correre con costanza e regolarmente è salutare, ma lo è ancora di più se lo si fa in modo corretto e in unione con una sana alimentazione. Il binomio “sana alimentazione e movimento” infatti sono alla base del benessere psico-fisico. Da anni la Uisp Ferrara con le associazioni sportive del territorio cerca di invitare sempre più persone allo sport attivo, al movimento e soprattutto all’importanza del movimento abbinato ad una sana alimentazione quotidiana. Noi stessi associati UISP ci impegniamo quotidianamente nel promuovere questo messaggio che risulta evidente in tutti i suoi benefici anche nel libro “Invito alla corsa”.
Ogni domenica sono migliaia le persone che corrono e camminano nelle manifestazioni podistiche che si disputano in ogni parte del mondo e per queste migliaia di persone che amano/amanti del l’atletica, Vito Mellito non può che essere un punto di riferimento importante.

Ma chi è Vito Melito?
Nato ad Ariano Irpino (Avellino) il 24.4.1945 e laureatosi in Filosofia, inizia l’attività sportiva con la maglia del C.S.I. Ariano, indi passa al Ginnastica Irpina (Avellino) e poi al Cus Napoli dal 1966/1969. Nel decennio 1970/82 veste vari colori sociali dal Cus Bologna al Belloli di Varese, dall’ Acquadela (Bo) all’Atala Sport di Padova, e nel 1983 è stato l’alfiere della Società “Atletica Acqua Cerelia” di Bologna. Ha una vasta esperienza sotto ogni punto di vista avendo al suo attivo circa 600 gare che vanno dai 100 metri ai 100 Km. Ha preso parte alle competizioni più prestigiose in ogni parte del mondo: Maratona di Enschede (Olanda) nel 1972, Maratona di Ginevra nel 1974, Maratona di Boston nel 1978, Maratona di New York nel 1979 (2h 29′ 49″), Maratona di Kosice (Cecoslovacchia) nel 1976. Vincitore di 4 edizioni della 100 Km del Passatore (Firenze-Faenza) nel 1976 (7h07’46”) 1977 (6h50’02”) 1978 (6h40’31”) 1981 (6h53’15”). Ha partecipato alla 100 Km Biel-Bienne (Svizzera) 4° posto. Ha partecipato alla 100 Km di Santander (Spagna) 3° posto. E’ stato Primatista Italiano dei 50 Km in 2h 59’44” e Campione del Mondo della 100 Km nel 1981. Ha detenuto, inoltre, la migliore prestazione dei 100 Km su strada in 6h 12’55”

“Invito alla corsa” nasce quindi dall’idea di voler riassumere e trasmettere a tutti l’esperienza di un campione mondiale. È un manuale pratico per poter iniziare un’attività salutare ed economica dandosi anche delle regole di vita importanti come saper mangiare correttamente. Tutte le tabelle che potete trovare nel volume, Vito le ha provate personalmente rendendo il libro prezioso per tutti quelli che vogliono mettersi alla prova.
Ancora, potrete trovare una particolarità sfogliando il libro: la foto autografa di Dorando Pietri fornita dal presidente della Gabbi Atletica Nerio Morotti.

Tutti gli interessati alla camminata e alla corsa troveranno il libro “Invito alla corsa” un autentico vademecum tecnico-culturale utile ai neofiti, per acquisire gli insegnamenti necessari e poter partire al meglio, e agli atleti già esperti, per migliorare le proprie prestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *