Presso l’Ex Teatro Verdi è stato inaugurato Poli Polo, un marketplace dove sviluppare creatività e innovazione

È stato presentato, presso l’Ex Teatro Verdi di Ferrara, l’innovativo progetto “Poli Polo”, un polo creativo, nato dalla collaborazione tra Laboratorio Aperto di Ferrara e Plam Creative Studio, al cui interno ciascuno può sperimentare e testare le proprie idee nel campo del design, del packaging e delle nuove tecnologie.

L’inaugurazione di venerdì ha visto la presenza di 130 partecipanti che, divisi per gruppi, hanno avuto modo di conoscere e vivere il nuovo makerspace situato nel cuore di Ferrara.

L’opening è iniziato con i saluti istituzionali dell’Assessore Micol Guerrini che si è congratulata per l’avvio di un progetto rivolto in particolare ai giovani. A seguire i saluti della rete temporanea d’impresa che gestisce il Laboratorio Aperto di Ferrara con l’advisory Diego Teloni e il responsabile della parte educativa di CIDAS Elias Becciu.

Nella seconda parte della serata è intervenuto Alessandro Ippoliti, Direttore del Dipartimento di Architettura, oltre alla Rettrice dell’Università di Ferrara Laura Ramacciotti che ha inviato i propri saluti, congratulandosi per l’iniziativa.

Sono state inoltre illustrate le 4 aree interne di Poli Polo: Design di Prodotto, dove si può seguire e sperimentare l’intero processo di stampa di un prototipo, dalla modellazione al prodotto finito. All’interno della struttura sono infatti presenti stampanti 3D, macchine per il lavaggio e altre dotazioni a disposizione degli utenti. Comunicazione e Fotografia, per il comparto “visual” è stata installata una sala di posa completa di attrezzatura fotografica, in modo da offrire la possibilità di scattare foto e girare video, con molti esempi utili di progetti già realizzati. Tecnologie Esponenziali, come la Virtual Reality, che permettono di immergersi in un mondo digitale grazie alle postazioni Oculus e il “ring virtuale” HTC-Vive. Follow-Up, un progetto di ricerca sulla coltivazione indoor di funghi ideato per realizzare un packaging sostenibile a base di micelio, avviato in collaborazione con la start-up “Phylor”. In questo caso si può seguire il processo di sviluppo di un nuovo materiale completamente naturale ed eco-sostenibile.

Il pop-up rimarrà attivo per due mesi. Attraverso il sito di Laboratorio Aperto di Ferrara (laboratorioapertoferrara.it) è possibile acquisirte maggiori informazioni o chiedere un appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.