Prevenzione antisisma in Giunta comunale

sismaTenere conto degli esiti, emersi in sei mesi di lavoro, dei laboratori partecipati, per la prevenzione del danno sismico. con strumenti e regolamenti comunali.

E’ l’impegno che si è assunto il Comune di Ferrara con una delibera di Giunta nella quale si è anche impegnato a formare un gruppo di lavoro operativo per attuare quanto proposto nel documento.

Un progetto, quello dei laboratori partecipati di prevenzione al danno sismico, che ha avuto il sostegno finanziario della regione Emilia-Romagna con un contributo di 20mila euro, che ha voluto premiare il valore dell’iniziativa.Una sperimentazione nata dal laboratorio partecipato Urban Center e dal Comune di Ferrara, che si è avvalsa anche del lavoro di altri soggetti che hanno collaborato al processo di partecipazione: tra questi Enea, l’Agenzia nazionale nuove tecnologie, l’Università di Ferrara, l’Università di Tokio e Telestense).

Da marzo a giungo 2013 sono stati organizzati 4 incontri con cittadini, una visita guidata nel centro storico e tre incontri del tavolo di negoziazione. Sono state coinvolte nei laboratori 90 cittadini, 12 esperti, 5 uffici comunali: ma i cittadini informati sono stati molti di più grazie al supporto di Telestense e dei media ferraresi

Il processo ha prodotto una documento che si articola in tre proposte, equivalenti ai passaggi suggeriti dai laboratori al Comune per introdurre nella città una cultura della prevenzione: i passaggi riguardano l’informazione e la comunicazione su terremoti, il rischio, la prevenzione, la sicurezza delle abitazioni, la sensibilizzazione al tema attraverso campagne periodiche nella città, nei condomini, nelle amministrazioni, gli interventi per ridurre il rischio sismico. Nel documento c’è anche una sperimentazione che prevede una collaborazione pubblico-privato.

Fra le raccomandazioni conclusive quella di introdurre nel regolamento del condomini un piano di prevenzione sismica e la possibilità di organizzare esercitazioni cittadine per una migliore gestione dell’eventuale emergenza terremoto.

 %CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *