Prezzi a luglio a Ferrara: inflazione +7,7% rispetto a un anno fa

L’ufficio statistica del Comune di Ferrara certifica che a luglio scorso i prezzi sono saliti del +7,7 per cento rispetto allo stesso mese del 2021.

Ma la corsa verso l’alto dei prezzi è già in atto da mesi, come sappiamo: infatti, rispetto a giugno 2022, il mese scorso i prezzi sono saliti dello 0,1 per cento.

A far schizzare verso l’alto l’inflazione, rispetto a un anno fa, è la categoria che coinvolge i costi legati all’abitazione, il caro-bollette e i prezzi dei combustibili, con un più 24,8 per cento.

Su del 10,9 per cento anche i prodotti alimentari.

Sempre rispetto a luglio 2021, sono cresciuti anche i prezzi di strutture ricettive e ristoranti, con un +6,8 per cento.

Unica percentuale in controtendenza, se confrontata a un anno fa, i trasporti con un -4,6 per cento.

A livello generale, l’Istat conferma l’aumento dell’inflazione 7,9% a luglio, trend simile al ferrarese.

Ma se in Italia, mediamente, rispetto a giugno, i prezzi in generale sono aumentati dello 0,4%, nel comune estense l’aumento è stato più ridotto, ovvero lo 0,1 per cento.

Il rallentamento dei prezzi dei beni energetici che si registra a luglio – sottolinea l’Istat – non frena l’onda lunga delle tensioni inflazionistiche che si stanno diffondendo agli altri comparti merceologici.

Per l’Istat, a livello nazionale, accelera anche la crescita dei prezzi del cosiddetto “carrello della spesa”, che si porta a +9,1%, registrando un aumento che non si osservava da settembre 1984.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.