Cds: Agenda 2030 per Ferrara, obiettivi e proposte

Una mattinata incentrata su ambiente, paesaggio e cambiamento climatico per affrontare il tema dell’agenda 2030. “Tra terra e acqua: progetti ed esperienze di rigenerazione territoriale ”: questo il titolo della seconda giornata di presentazione dell’Annuario socio economico ferrarese 2021, che si è tenuta al Factory Grisù di Ferrara

Un’edizione presentata all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile, un festival itinerante che, con incontri e convegni è presente sull’intero territorio nazionale

Il Festival ha come indice i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, che, in questa due giorni, sono stati declinati sulla realtà ferrarese, con l’approfondimento di alcuni obbiettivi specifici (Goal 1 – Sconfiggere la povertà, Goal 3 – Salute e benessere, Goal 10 – Ridurre le diseguaglianze, Goal 11 – Città e comunità sostenibili)

Alla stesura dell’annuario, giunto alla 34esima edizione,collaborano docenti universitari, ricercatori, professionisti, rappresentanti delle categorie economiche, sindacali, dell’associazionismo e del volontariato.

L’Annuario socio economico ferrarese 2021 è pubblicato sul sito di Cds Cultura O.d.V.

 

Prima giornata dedicata alla presentazione dell’annuario socioeconomico del CDS che quest’anno si colloca all’interno del Festival dello Sviluppo sostenibile 2021.

cdsIntrodotto dalla presidente Cinzia Bracci che sottolinea come questo sia il primo annuario prodotto dal Cds nella sua nuova realtà di Associazione e non più cooperativa.

Un annuario nuovo sia perché senza costi, quindi frutto della produzione volontaria di chi ha contribuito con articoli e ricerche alla sua pubblicazione, sia per la struttura articolata nei 17 goals dell’Agenda 2030.

A presentare l’incontro e a delineare il contesto in cui si colloca il convegno sul tema “tra pandemia e demografia: progetti ed esperienze di rigenerazione sanitaria d sociale” , il direttore dell’Annuario, l’economista Andrea Gandini, cui sono seguiti gli interventi del professor Pasetti docente di Statistica, l’operatrice dell’emporio solidale Il Mantello, Giulia Fiore, sociologa, Massimo Buriani direttore della cooperativa Castello, la dottoressa Elisa Mandolesi intervenuta sul tema della Medicina di prossimità, il dottor Romagnoni, geriatra, Dirigente Asl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *