Prima Guerra Mondiale: la Massoneria avrebbe potuto evitarla?

Collage_Infobox_WWIPrima Guerra Mondiale, la “Grande Guerra” per antonomasia: chi volle trascinare l’Italia in questo conflitto? E soprattutto: Avrebbe potuto la Massoneria evitarla, per il peso politico che aveva allora in Parlamento e nel Paese? Sono queste le chiavi di lettura della conferenza pubblica “Massoneria e Grande Guerra” in programma domani, Sabato 22 Novembre, a Ferrara, alle ore 16 presso la Sala della Musica in via Boccaleone 19. L’iniziativa apre le celebrazioni del 70° Anniversario della Loggia Savonarola, la più antica fra quelle attualmente attive a Ferrara.

Relatore principale sarà lo storico Santi Fedele dell’Università di Messina.I lavori saranno introdotti da Giangiacomo Pezzano (presidente del Collegio Massonico dell’Emilia Romagna) e moderati da Stefano Mandrioli (attuale Maestro Venerabile della Loggia Savonarola). La Guerra costò più di 13milioni di morti fra militari e civili. Fra questi ben 2mila massoni italiani in divisa caduti sul fronte (più del 10% dell’intera massoneria italiana di allora). Appuntamento quindi domani, alla Sala della Musica, ore 16, via Boccaleone 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *