Prime stime dei danni in agricoltura e industria

Il terremoto avrebbe danneggiato l’agricoltura dell’alto ferrarese e tutto il suo indotto per 200 milioni di euro. A dirlo Coldiretti che stima questa cifra gigantesca per le lesioni a edifici rurali, i danni ai macchinari e gli animali imprigionati sotto le macerie.

E’ disastrosa la situazione per l’economia del territorio di Sant’Agostino e di tutti i comuni colpiti dal sisma. Ammontano a oltre 150 milioni di euro i danni subiti dalle aziende associate a Unindustria Ferrara. Un dato secondo l’associazione approssimativo e che molto probabilmente sarà destinato a salire con il passare delle ore. Una situazione che si presenta molto pesante, alla quale si aggiunge il fermo della produzione per diverse aziende nei prossimi giorni e settimane.

“Dopo l’alto tributo di vittime, adesso a Sant’Agostino il vero problema sono le aziende”. Ad affermarlo il sindaco Fabrizio Toselli mentre i sindacati lanciano l’allarme.

“Migliaia di lavoratori da ieri non hanno più un lavoro nell’alto ferrarese”. Lo sostengono Cgil, Cisl e Uil che sottolineano l’emergenza della situazione post terremoto alla quale bisogna rispondere immediatamente. I sindacati uniti dicono si sono già attivati presso i ministeri per la decretazione d’urgenza relativa all’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/10-stime-300×225.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120521_10.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *