Primo Week end de ‘L’Ultimo viaggio di Dante’ con una coloratissima ‘infiorata’ all’Abbazia di Pomposa

Pomposa riparte con Dante Alighieri, per offrire a turisti e visitatori un’estate ricca di cultura, tra escursioni a tema, visite guidate, incontri letterari, conferenze, camminate notturne animate e una rievocazione storica. Questa sera, venerdì 11 giugno alle 22, presso l’Abbazia di Pomposa, la proiezione del docufilm “S.S. Romea 309 – L’Ultimo viaggio di Dante”, sarà preceduta da “Un batter d’ali di farfalla – Per un dialogo immaginario tra un’insegnante e Dante Alighieri”.

Giuseppe De Santis è l’autore del dialogo immaginario, che sarà letto, a partire dalle ore 21, insieme a Daniela Cavallari. L’accompagnamento musicale sarà affidato a Stefano Maciga (violino) e a Manuel Di Nuzzo (chitarra). La serata sarà introdotta, alle ore 20.45 dal Sindaco Sabina Alice Zanardi, con la presentazione della ricchissima rassegna culturale “L’Ultimo viaggio di Dante”, messa a punto dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Pro Loco di Codigoro e con il sostegno della Destinazione Turistica Romagna e del Polo Museale regionale e de Le Vie di Dante. L’ultimo viaggio di Dante vuole essere un omaggio al Sommo Poeta nella ricorrenza del settimo centenario della morte.

Domani e domenica aiuole e tappeti fioriti daranno vita, nel parco abbaziale di Pomposa alla prima, grande Infiorata, un evento organizzato dal Comune di Codigoro e dall’associazione InfiorItalia. Trenta maestri infioritori comporranno vere e proprie opere d’arte con i petali di circa 50mila fiori (tra essenze di campo e coltivate). Nella Sala delle Stilate sarà realizzato un ‘dipinto’ con polvere di fiori, raffigurante il busto di Dante Alighieri. Simonetta Sovrani, guida turistica della Pro Loco di Codigoro e le funzionarie del Servizio Turismo e Cultura del Comune di Codigoro stanno lavorando dallo scorso inverno, per curare tutti gli aspetti organizzativi della manifestazione, la prima di una serie di numerose iniziative con cui il Comune di Codigoro intende promuovere il territorio e rilanciare un settore, quello turistico, fortemente penalizzato dalla pandemia.

Domani alle 17, la palazzina Iat di Pomposa ospiterà il primo di un ciclo di conferenze, incentrate sulla figura del Sommo Poeta. La docente universitaria francese Sophie Nezri Dufour, argomenterà attorno alla figura simbolica dell’airone, animale dantesco, instaurando una serie di affascinanti parallelismi tra la simbologia dantesca e quella bassaniana.

Inoltre, sempre oggi, alle ore 18.30 avrà luogo la visita guidata “La casa di nostra donna”, che toccherà l’Abbazia di Pomposa ed il Museo Pomposiano, alla quale farà seguito una degustazione di prodotti tipici e vini del territorio. Alle ore 21, “La Divina Commedia in versi e musica, con canti introdotti a cura dei docenti Daniela Cavallari, Giuseppe De Santis, Cesare Lamantia, Salvatrice Musumeci e Rita Prando. I canti saranno letti da Milena Medici, Ruggero Pimpinati e Daniela Cavallari. Musiche a cura dei maestri Benedetta Cassano, Irene De Bartolo, Manuel Di Nuzzo, Stefano Maciga, Marinella Massarenti, Giuliano Romagnesi e Attilio Sottini.

Dopo il sold out registrato nelle precedenti domeniche, domani alle 11,40 si terrà una speciale visita guidata, tra l’Abbazia di Pomposa ed il Museo Pomposiano, sul tema “Pomposa vista con gli occhi di Dante”, a cura di Simonetta Sovrani.

Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Iat di Pomposa, tel. 0533-719110, oppure e-mail: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *