PRO SPORT ESTENSE: parte Equity Crowdfunding

L’attesa è finita…


Giovedì 10 settembre parte PRO SPORT ESTENSE 2020 – Equity Crowdfunding, una raccolta fondi che simboleggia il gioco di squadra, il senso di appartenenza e lo spirito di servizio per la comunità, sui cui si fonda il progetto.

La missione di PRO SPORT ESTENSE, che da Ferrara lancia un modello innovativo di gestione e collaborazione interdisciplinare, è la salvaguardia, il mantenimento e lo sviluppo dello sport cittadino, quello di vertice e l’attività di base, amatoriale e scolastica.
Da anni alle prese con delicati equilibri economici, resi oggi ancor più complicati dalle conseguenze della pandemia, società storiche e prestigiose come Kleb Basket, Aquile Football Americano, Ariosto Pallamano, Ferrara United, Pallavolo 4 Torri e ASD Vigarano, così come scuole, appassionati e praticanti, necessitano di sostegno e soprattutto di un sistema efficace e diffuso che ne garantisca spazi e risorse.

La risposta di Ferrara è allora “fare squadra”, attivamente:
con le stesse logiche di campo delle discipline rappresentate da PRO SPORT ESTENSE creare un percorso virtuoso e partecipato da una città intera, da tutte le sue componenti, in cui il contributo di ogni singolo “giocatore” risulta determinante e vincente.
In questo senso, l’Equity Crowdfunding PRO SPORT ESTENSE, realizzato grazie alla partnership con THE BEST EQUITY è la prima azione concreta, immediatamente percorribile e di grande significato sociale: il sottoscrittore si associa infatti personalmente a una realtà che reinveste la sua quota per sostenere lo sport del territorio a tutto tondo, dalle squadre-orgoglio cittadino, ai progetti di ristrutturazione di aree e centri per la pratica di base, ne diventa partecipe e usufruisce di vantaggi immediati.

L’Equity Crowdfunding prevede la fase di sottoscrizione dal 10 settembre al 30 settembre 2020, con 4 fasce d’investimento possibili e una quota minima di ingresso richiesta di Euro 200,00:
• FAN € 200
• FAMILY € 400 / € 800
• PRO € 1.000 / € 4.800
• BUSINESS ≥ € 5.000
L’operazione è semplice e trasparente, tramite la piattaforma on-line dedicata di THE BEST EQUITY, e per ogni quota sono previsti per il sottoscrittore benefit proporzionali al contributo versato, quali diritti di prelazione, voucher, sconti, legati alle società associate in PRO SPORT ESTENSE.

A capeggiare, non solo simbolicamente, la squadra dei sostenitori, il “Capitano della Città”, il Sindaco Alan Fabbri, che ha aderito fin da subito con entusiasmo al progetto, così come brand importanti quali ADIDAS e ALLIANZ, Partner istituzionali di PRO SPORT ESTENSE insieme a TXT, grande realtà ferrarese, presso la cui nuova sede avviene il lancio ufficiale dell’Equity Crowdfunding.

Filippo Spanò è il direttore generale di TXT. “Da 23 anni siamo in costante crescita – dice -, il progetto Pro Sport ci vede allineati nei principi, siamo entusiasti di fare squadra. TXT c’è e ci sarà. La nostra azienda è leader in Italia per la distribuzione dei libri scolastici e non solo”.
Alan Fabbri, il primo cittadino di Ferrara, è fra i primi a partecipare al crowdfunding. “E’ per me un piacere essere in questa azienda, fatta di imprenditori che stimo, da segnalare il fatto che ci sia molta manodopera femminile. Abbiamo supportato fin da subito il progetto Pro Sport Estense, anche perché ritengo importante la sinergia fra società sportive: Pro Sport merita un plauso, concretezza di manager seri”.
Raffaello Pellegrini è il numero 1 della Pro Sport Estense. “Secondo passo davvero importante, dopo la conferenza di presentazione in Comune. Con questa iniziativa abbiamo come obiettivo quello di dare risorse supplementari alle società, destinandole ai settori giovanili. Mattone per la casa dello sport ferrarese”.
Gabriele Vedani è il founder di The Best Equity. “Sono molto orgoglioso di essere qua. Come The Best Equity siamo specializzati sullo sport e Pro Sport Estense con questa iniziativa ha colto nel giusto. Emergono infatti il coraggio e la volontà di lanciare questa iniziativa, operazione di assoluto interesse, ognuno di noi è chiamato a partecipare. Il primo step? Entro il 30 settembre vogliamo raggiungere 50 mila euro di raccolta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *