Processo Cona, tutti assolti tranne Benedetti. Non ha comunicato i suoi rapporti con Cmr

Tutti assolti tranne uno. Così il collegio presieduto dal giudice, Luca Marini ha sentenziato per il processo che ha visto sul banco degli imputati undici persone fra dirigenti e professionisti per la realizzazione dell’ospedale di Cona. Persone che a vario titolo sono state citate in giudizio dalla pubblica accusa, rappresentata dal pm Patrizia Castaldini, con un impianto accusatorio che si basava sul fatto che i costi di realizzazione del nuovo ospedale fossero stati gonfiati attraverso il meccanismo delle varianti in corso d’opera.

La sentenza è arrivata pochi minuti prima delle 13. Il collegio ha assolto dieci degli undici imputati con diversi gradi di motivazione.

Per un professionista, il collaudatore dell’opera, Andrea Benedetti, il Tribunale penale di Ferrara invece ha disposto una condanna per alcune sue relazioni mai ufficialmente comunicate con imprese collegate a Cmr, la coop che ha eseguito i lavori di costruzione della struttura.

Soddisfazione fra gli imputati assolti. Alcuni di loro nel corso della lettura del dispositivo della sentenza da parte del presidente di collegio Luca Marini sono scoppiati in lacrime per la contentezza del verdetto arrivato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *