Processo Riusa, cinque condanne e un’assoluzione

20120510_041-300x225

Oggi è arrivata la sentenza di condanna di primo grado di un processo che vedeva sul banco degli imputati l’ex ingegnere capo della Provincia, Gabriele Andrighetti. Area sarà risarcita con una provvigionale di 250mila euro.

Processo Riusa: il Tribunale di Ferrara, e cioè il primo grado di giudizio, ha condannato l’ex ingegnere capo della Provincia, Gabriele Andrighetti e l’ex direttore di Area, Arrigo Bellinazzo.

Oggi infatti è arrivata la sentenza per il processo Riusa, una società fondata da Andrighetti – secondo il disegno della pubblica accusa, poi accolto dal collegio giudicante – con i soldi pubblici sottratti dalla società che gestisce rifiuti nel Basso Ferrarese, Area. Con Andrighetti e Bellinazzo, rispettivamente condannati a più di cinque anni di reclusione per peculato, corruzione e tentata truffa, si aggiunge la condanna anche del tecnico privato Luigi Astolfi che dovrà scontare quattro anni e due mesi.

Più leggere le pene per il tecnico della Provincia Andrea Frabetti e per l’ingegnere capo del Comune di Copparo, Stefano Farina. Assolto invece l’ex manager di Berco,05tribunale subentrato poi a Bellinazzo alla guida di Area, Andrea Prampolini. Per quanto riguarda le parti civili, il risarcimento più consistente andrà ad Area, alla quale Andrighetti, Astolfi, Bellinazzo e Frabetti dovranno pagare una provvisionale immediatamente esecutiva di 250 mila euro.

“Avevamo delle attese completamente differenti su questo processo” commenta la difesa di Andrigehtti, rappresentata dall’avvocato Alberto Bova. C’è soddisfazione invece all’interno di Area. “Giustizia è stata fatta” commenta il presidente, Loris Gadda. “Abbiamo preservato l’interesse pubblico” aggiunge invece il direttore generale di Area, Raffaele Aleesandri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *