Progetto decoro: pulizie a fondo nelle zone via Bologna e Krasnodar a cura di Hera

Realizzata in collaborazione tra il Comune di Ferrara ed Hera, l’iniziativa prevede un’attività di sensibilizzazione diretta ai cittadini e un programma di pulizie straordinarie. Dopo gli interventi in due zone della città nella primavera scorsa, continua l’investimento sostenuto dall’amministrazione comunale in aree del capoluogo estense per il lavaggio e la riqualificazione delle postazioni dei contenitori dei rifiuti.

Contrastare l’abbandono dei rifiuti per ottenere, con il contributo di tutti, una città più bella e pulita. È l’obiettivo della campagna per la promozione del decoro urbano promossa dal Comune di Ferrara e realizzate da Hera. Campagna che, dopo la pausa estiva, riprende e va a coinvolgere i quartieri di viale Krasnodar e le zone limitrofe a via Bologna, dove a partire dal 19 settembre i tecnici della multiutility si stanno dedicando a una riqualificazione generale delle “isole di base”, i raggruppamenti di cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

L’iniziativa, che si compone di un’ampia gamma di pulizie straordinarie, nello specifico si concretizza nella pulizia e nella riqualificazione sia degli arredi stradali sia delle piazzole su cui essi sono collocate: tutti gli spazi vengono lavati e sanificati e, ove la situazione lo richieda, viene attuata la necessaria manutenzione di campane, bidoni e cassonetti per le diverse raccolte differenziate.

Lo scopo dell’iniziativa non è soltanto pratico: la campagna, infatti, ha anche il fine di sensibilizzare i cittadini rispetto alla necessità di avere cura della propria città, affinché essa sia sempre accogliente, e a quella di preservare e cercare di mantenere nel tempo la pulizia del quartiere con comportamenti responsabili.

“Lo scorso autunno abbiamo pianificato e realizzato questo stesso intervento nelle zone stadio, stazione e porta Catena – Oroboni – ricorda l’assessore comunale all’Ambiente Alessandro Balboni – mentre a primavera di quest’anno Hera ha operato a Barco e Pontelagoscuro. Con la prosecuzione di queste settimane, l’amministrazione ribadisce la sua attenzione per una città più decorosa.

E lo fa non con interventi mordi e fuggi, ma con una strategia di progressiva riqualificazione del tessuto urbano, al quale concorrono non solo il Comune ed Hera, ma alla quale deve partecipare anche la collettività. Le aree oggetto di intervento, infatti, vengono lavate e sanificate con scrupolo, ma affinché rimangano pulite è indispensabile che ciascuno di noi adotti i comportamenti appropriati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.