“Progetto Diamanti”: incontro Ministro–Tagliani in attesa del verdetto, di venerdì, della Soprintendenza

diamanti“La decisione ministeriale su Palazzo dei Diamanti non sarà influenzata dalle recenti polemiche : questo l’esito dell’incontro di giovedì a Roma fra il ministro dei Beni e Attività culturali Alberto Bonisoli e il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani.

Un’affermazione che potrebbe rassicurare circa l’imparzialità e l’oggettività della decisione del Ministero sul progetto di ampliamento di Palazzo dei diamanti, progetto che è stato in queste settimane oggetto dello scontro polemico fra chi, come Vittorio Sgarbi e i firmatari della sua petizione, si è pronunciato contro l’ampliamento e chi ha aderito alla petizione dello studio Labics, autore del progetto, che ha superato il concorso internazionale varato dall’amministrazione comunale estense e la selezione davanti ad una giuria autorevolissima, fra i 70 partecipanti al concorso.

Il Ministro, tuttavia, ha anticipato al Sindaco che entro la giornata perverrà da parte del direttore generale dott. Gino Famiglietti, indirizzato alla competente soprintendente dott.ssa Cristina Ambrosini ( soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara) un atto di orientamento al quale la soprintendente dovrà conformare il proprio parere.

Il Sindaco, rammentando che proprio venerdì 18 gennaio 2019, scadono i termini previsti dalla legge per l’espressione del parere da parte della Soprintendente, si è riservato di valutare nel merito gli atti e di trarne tutte le conseguenze, comprese quelle di natura legale.
Giudica comunque singolare che un atto di orientamento del direttore generale giunga letteralmente all’ultimo minuto, dopo quasi due anni dall’inizio della procedura che, ricorda, era stata istruita d’intesa con la Soprintendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *