Progetto “Ferrara Contemporanea”: performancedi allievi e volontari di Musijam

“Perchè sei un essere speciale…ed io avrò cura di te…” cantava Battiato. Con la performance musicale domani, mercoledi 8 dicembre alle 12, nel piazzale del centro Slavich in viale Alfonso d’Este 13 (area del Baluardo del Montagnone), Musijam fa propria questa frase e presenta un ulteriore step di un work in progress che procede da alcuni anni, basato sul canto corale come forma di incontro, scambio di emozioni, inclusione, costruzione di relazioni, contrasto all’isolamento…cura dell’anima.

Anche quest’anno ha camminato con noi un gruppo di ragazzi del centro Diurno il Convento Area San Bartolo. Abbiamo avuto il piacere di avere anche un gruppo della Associazione Acaref di Ferrara, con la quale è in progetto di realizzare un video che possa diventare uno strumento importante di raccolta fondi per la ricerca sull’Atassia, terribile malattia neurodegenerativa ancora troppo poco conosciuta.

Tutti insieme agli allievi di Musijam e ai volontari che sostengono e affiancano le attività, a formare un gruppo di circa 60 persone di tutte le età che restituirà la gioia e il grande entusiasmo accumulati durante il percorso, iniziato in ottobre e portato avanti di settimana in settimana attraverso incontri dedicati al lavoro di insieme e allo sviluppo delle relazioni attraverso lo studio dei brani che verranno presentati mercoledi. Occasione anche per farsi gli auguri di buone feste.

Il laboratorio con la relativa performance sono inseriti all’interno del progetto “Ferrara Contemporanea” che il Comune di Ferrara ha sostenuto nell’arco di questi ultimi tre anni e che nonostante la pandemia, ha visto numerose iniziative promosse da tante realtà ferraresi, per animare il panorama culturale della nostra città.

(Foto di Matteo Ferroni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *