Prosegue la campagna di prevenzione dal contagio dell’HIV: test rapidi gratuiti

Nel corso della giornata dedicata alla promozione della salute e corretta informazione sulla prevenzione del contagio dal virus HIV, nel pomeriggio di giovedì 24 febbraio scorso nella sala Acquario di UNIFE del Mammuth ovvero al Polo Chimico Biomedico, sono stati somministrati ben 181 test rapidi HIV alla popolazione studentesca di UNIFE; risultati tutti negativi.

L’iniziativa è stata sostenuta da tutti i componenti il Tavolo di Lavoro Permanente AIDS che viene coordinato dal Comune di Ferrara e grazie ai test rapidi HIV messi a disposizione direttamente dall’Università degli Studi di Ferrara oltre ad una piccola quota di quelli acquistati attraverso le donazioni di dicembre scorso. Gli studenti hanno potuto usufruire in totale sicurezza e completo rispetto della privacy, di un importante momento di verifica e controllo del loro stato di salute.

Ora l’equipe medica di volontari dedicata a questo presidio di sensibilizzazione sarà presente in piazza Verdi domani, venerdì 4 marzo dalle ore 19,30 fino a mezzanotte e per la somministrazione gratuita dei test rapidi HIV, fino ad esaurimento scorte.

“Visto il successo della campagna di sensibilizzazione sull’AIDS, abbiamo deciso di proseguire anche attraverso un appuntamento in piazza con l’obiettivo di consentire a sempre più persone di ricevere informazioni utili per la tutela della salute propria e quella altrui e avere strumenti necessari per prevenire la diffusione del virus HIV” afferma l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara Dorota Kusiak.

Ancora una volta, per il successo di una Campagna che dura oramai da sei anni, si ringraziano Federfarma e le Farmacie Comunali per aver reperito e donato – assieme ad AVIS Provinciale, l’APS Centro Donna Giustizia di Ferrara, la casa Farmaceutica MYLAND, Loyds Farmacie e l’Università degli Studi di Ferrara – i test rapidi HIV e tutti coloro che hanno reso possibile questa Campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione del proprio stato di salute.

Per il personale che a titolo volontario presidia i punti informativi, si ringrazia il personale sanitario dell’Azienda Ospedaliera di Cona, che oltretutto dona il materiale d’uso e consumo necessario, gli studenti laureandi nella specialistica di Infermieri, i volontari di CRI sezione giovani, e UDU RUA di Ferrara, oltre ad AVIS comunale che mette a disposizione l’allestimento e disallestimento del Gazebo in piazza Verdi.

Ma l’impegno non si fermerà certamente a domani, venerdì 4 marzo, perché il Tavolo di Lavoro Permanente di contrasto all’AIDS si riunirà presto per programmare ulteriori iniziative a favore della nostra collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.