Proseguono le attività archeologiche di Unife nel sito Villa Bocca delle Menate a Comacchio

Dopo un intenso calendario di incontri seminariali in streaming, che hanno visto la partecipazione attiva di studentesse, studenti e cittadinanza, lunedì 12 aprile si inaugurano, nel sito di Villa Bocca delle Menate a Comacchio, le attività sul campo del Laboratorio archeologico dell’Università di Ferrara.
Tutte le attività sono svolte nell’ambito del progetto europeo VALUE – enVironmental And cuLtUral hEritage development, di cui il comune di Comacchio è capofila e finanziato dal programma Italia-Croazia, che promuove un nuovo modello di sviluppo turistico incentrato sull’integrazione tra le filiere culturale, scientifica e produttiva nella forma distrettuale delle aree transfrontaliere.

L’equipe del progetto, guidata dalla Prof.ssa Rachele Dubbini e dalle Dott.sse Francesca Romana Fiano e Jessica Clementi del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara, è costituita da studentesse e studenti di diversi corsi di studio di Unife in un’ottica di forte interdisciplinarietà (oltre alle discipline archeologiche, l’architettura, le scienze della terra e la comunicazione). Il gruppo sarà impegnato in due settimane di indagini non invasive di superficie come il survey archeologico e le prospezioni geofisiche, oltre alla gestione, classificazione, documentazione, rilievo 2D e 3D dei materiali raccolti. A ogni attività si accompagnerà la didattica sul campo, propedeutica all’applicazione dei metodi e delle strategie già discusse durante il seminario.

In linea con gli obiettivi di diffusione della cultura archeologica propri del progetto, nel rispetto dei limiti imposti dalla pandemia, tutte le attività svolte sul campo verranno condivise e raccontate dagli stessi protagonisti sui canali FB e IG di VALUE_Italy-Croatia, Comune di Comacchio e Unife. Nell’ottica di un coinvolgimento ampio del territorio e della comunità, i risultati delle attività sul campo verranno presentati in una conferenza stampa in diretta streaming nella giornata conclusiva di sabato 24 aprile da Palazzo Bellini sede del Comune di Comacchio.
Per ulteriori informazioni: Progetto europeo VALUE – enVironmental And cuLtUral hEritage development

Nella fotografia: la raccolta di un frammento di laterizio romano inciso dall’aratro, durante le attività di ricognizione archeologica

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *