Prostituzione dalla Nigeria, due arresti: ‘contratti’ sanciti con riti woodoo

Facevano prostituire anche minorenni: la Polizia ha arrestato due nigeriane di 28 e 33 anni, legate a un’organizzazione criminale che reclutava ragazze in Nigeria per poi sfruttarle in Italia.

L’operazione è stata compiuta dalla 2/a Sezione della Squadra Mobile di Ferrara.

Le donne, rintracciate a seguito di perquisizioni eseguite a Ferrara e Pescara in collaborazione con l’omologo ufficio investigativo, sono state arrestate in esecuzione di misure cautelari proposte dalla Dda di Bologna e accusate di concorso in prostituzione minorile e favoreggiamento e sfruttamento aggravati. L’organizzazione accompagnava le ragazze fino a una località oggetto di approfondimenti e le imbarcava per l’Italia promettendo una sistemazione lavorativa, con cui avrebbero ripagato il costo del viaggio. Qui scoprivano che il lavoro non esisteva e che per saldare il debito avrebbero dovuto vendersi in strada. Il contratto veniva sancito con un rito woodoo, con cui si impegnavano a restituire l’equivalente di 30mila euro.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *