Psallite Deo, il concerto nell’Abbazia di Pomposa con il Coro Polifonico di Santo Spirito – VIDEO

Musica sacra nell’Abbazia di Pomposa con i due salmi di Haendel in un concerto unico eseguito dal Coro Polifonico di Santo Spirito. Un evento che si è tenuto il 14 giugno, a conclusione della Giornata Mondiale del donatore di sangue

Due salmi composti nella primavere del 1707, quando Georg Friedrich Haendel venne a confrontarsi con la musica in Italia. Due salmi, il Laudate Pueri e il Dixit Dominus, eseguiti per la prima volta in un unicum con un’orchestra barocca e con il Coro Polifonico di Santo Spirito di Ferrara. E’ stato il concerto che si è tenuto lo scorso 14 giugno, nell’Abbazia di Pomposa, a conclusione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue organizzata dall’Avis Provinciale di Ferrara.

Due salmi che il compositore tedesco, del periodo barocco, compose all’età di soli 22 anni, che hanno lasciato una traccia indelebile nella musica sacra. All’epoca il salmo infatti rappresentava un elemento importante della liturgia cattolica e veniva musicata dai più grandi compositori. Una cornice magnifica, l’Abbazia di Pomposa, connubio superlativo fra arte, musica e religione esaltata dalle voci dei singoli, dei 35 coristi e dagli strumentisti barocchi. Un concerto diretto per l’occasione dal Maestro Luigi Marzola, organista e già direttore del Coro della Radio Svizzera Italiana ed attuale direttore del coro giovanile italiano.

Oltre al Coro Polifonico di Santo Spirito di Ferrara, fondato nel 1986 e diretto da Francesco Pinamonti, anche i solisti, allievi e componenti del coro stesso: Dan Shen, Soprano I; Maria Giuditta Guglielmi, Soprano II; Kang Ni Ke, Mezzosoprano; Yingda Liu, Tenore e Giacomo Contro, Basso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *