Pubblica Amministrazione, avviato il ricambio generazionale

pubblica amministrazioneFuori dalla Pubblica amministrazione coloro che hanno raggiunto i limiti per la pensione.

Da ora non ci sono più scuse, il ministro della Pa, Marianna Madia, ha firmato la circolare che fa luce su tutti i casi limite per evitare confusione nell’applicazione delle misure contenute nel dl di quest’estate, entrato in vigore ad agosto. La circolare è chiara: “non possono proseguire i trattenimenti in servizio ” (la scadenza era già fissata al 31 ottobre 2014), che permettevano di restare a lavoro dopo due anni dal compimento dell’età richiesta per uscire.

L’amministrazione può procedere al pensionamento una volta che è stata raggiunta l’anzianità. “L’intervento legislativo è volto a favorire il ricambio e il ringiovanimento del personale nelle pubbliche amministrazioni”, si legge nella circolare rivolta a tutte le Pa e alle autorità indipendenti. Quanto ai numeri, nella relazione tecnica al decreto di riforma della Pubblica amministrazione, uscita a giugno, si faceva notare che, stando a dati del 2012, i trattenuti in servizio oltre l’età della pensione risultavano “circa 1.200 soggetti di cui 660 relativi al comparto della magistratura”.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/pubblica-amministrazione-1.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/10-pubblica-amministrazione_20150220175512.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *