Qualità vita “Il Sole 24 Ore”, Ferrara in caduta libera. Tagliani: “Classifiche non mi convincono”

ferrara alto balloons

La consueta analisi sulla qualità della vita, che il Sole 24 Ore, realizza ogni anno coinvolgendo le 110 province italiane, segnala la provincia di Ferrara in caduta libera, visto che dalla 43esima posizione, che già non era esaltante, è scivolata a quota 63.

Sei le macro-aree tematiche verificate: tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente salute, popolazione, ordine pubblico e tempo libero, mentre ben 36 sono gli indicatori di cui l’analisi si è servita. Sul gradino più alto del podio sale Bolzano, mentre Milano conquista la medaglia d’argento scalzando Trento, che si sistema al terzo posto. Per trovare l,a prima provincia dell’Emilia Romagna, bisogna scendere di dieci posizioni. Qui troviamo Ravenna che, lo scorso anno, guidava la classifica. Alle sue spalle si piazzano Macerata e poi Bologna, Parma e Modena, con la sola Parma in ascesa che conquista sei posizioni.

Per Ferrara occorre scorrere la classifica ben oltre la metà, punita in particolare in due macro-aree, sicurezza dove risulta 76esima e tempo libero, che la vede al 72esimo posto. Nel dettaglio degli indicatori, Ferrara non va oltre quota 95 per i furti in casa, 93 per quanto riguarda la variazione dei reati totali tra il 2014 ed il 2011 e 77 per rapine e microcriminalità. Premiata invece nei servizi ambiente salute. Qui è complessivamente 38esima con gli ottimi risultati ottenuti per gli asili nido, 12esima e la velocità della giustizia, 14esima, ma con il clima che boccia la nostra provincia, relegandola al 107esimo posto. Tra i dati migliori, si segnalano per quanto riguarda il tenore di vita, il patrimonio medio, 24esima posizione, la 25esima considerando i giovani imprenditori. Nel settore anagrafe spicca il 17esimo posto per il saldo migratorio, mentre relativamente al tempo libero, Ferrara si inserisce al posto numero 28 per la ristorazione, ma è decisamente in coda al gruppo per le sale cinematografiche, 90esima e le librerie, 84esima.

06 proposte taglianiSu quanto tratteggiato dall’indagine del Sole 24 Ore e sulla perdita di venti posizioni nella classifica delle province, interviene Tiziano Tagliani, nel suo ruolo di Presidente della Provincia.

“Queste classifiche non mi hanno mai convinto del tutto – afferma – perchè dubito che un territorio possa spostarsi nella graduatoria di decine di posizioni, da un solo anno all’altro e poi, perchè fotograre con dei numeri realtà così complesse come quelle territoriali, può essere assolutamente riduttivo”.

Tagliani dopo aver ricordato gli eccellenti risultati che l’indagine comunque segnala, ricchezza dei privati, tasso di occupazione e numero degli asili, assicura di faticare a pensare che Ferrara possa rientrare nel gruppo delle province più insicure d’Italia, addirittura dieci posizioni dietro Napoli. “Comprendo perfettamente – conclude il Presidente della Provincia – l’effetto che producono tali classifiche, ma continuo a pensare che una realtà sociale, economica e culturale sia molto più difficile da cogliere che con un semplice parametro numerico”.

Un pensiero su “Qualità vita “Il Sole 24 Ore”, Ferrara in caduta libera. Tagliani: “Classifiche non mi convincono”

  • 21/12/2015 in 20:56
    Permalink

    Seguo “Il Sole 24 Ore” da sempre e lo ritengo un’ottimo mezzo d’informazione, fatta questa importante premessa non ritengo si tratti di una visione reale, potrebbe essere un dato influenzato dai recenti casi di criminalità. Un’associazione di cui faccio parte aveva ricevuto nel wk del furto all’ipermercato Media Word il suggerimento di organizzare gruppi di osservatori e ronde a Ferrara, ma intervistando direttamente 10 attività commerciali nella zona suggerita, soltanto 2 hanno ritenuto potesse essere una buona idea, atta a migliorare la sicurezza, 8 hanno ritenuto non necessario il supporto di volontari. I giornali ferraresi secondo me stanno cavalcando un po’ troppo la scia delle rapine, che ci sono un po’ ovunque non solo a Ferrara. Bisognerebbe secondo me pubblicizzare di più le sagre, le fiere, gli eventi che vengono organizzati a Ferrara, alcuni in prima edizione 2015, altri diventati un punto di riferimento del settore. E’ tra l’altro (notizia in anteprima) la prima provincia d’Italia come interesse verso il tema della tutela monumentale e difesa del patrimonio storico, delle tradizioni gastronomiche, delle tradizioni religiose.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *