Quarto arresto per il Guercino ritrovato

Ansa

C’è un quarto arresto per la vicenda del Guercino ritrovato a Casablanca, in Marocco.

Le manette sono scattate a Settat, a un centinaio di chilometri da Casablanca, uno dei centri che conta numerosi emigrati in Italia.

Lo riporta l’Ansa. L’uomo finito agli arresti sabato sera è sospettato di aver tenuto nascosta la tela fin dal 2014, a partire da pochi giorni dopo che l’opera era stata trafugata dalla chiesa modenese e trasportata in Marocco.

La polizia di Hay Hassani, quartiere popolare di Casablanca, ha interrogato i tre uomini che il 15 febbraio sono stati arrestati in flagranza di reato, mentre tentavano di vendere la ‘Madonna con San Giovanni Evangelista e San Gregorio Taumaturgo’ a un ricco collezionista di Casablanca. Questi, però, ha riconosciuto il capolavoro del Guercino (maestro nato a Cento nel il 2 febbraio 1591) e allertato la polizia. I quattro agli arresti, rinviati alla corte d’Appello di Casablanca, devono rispondere anche di associazione a delinquere; sono sospettati di far parte di una rete criminale specializzata in traffici illeciti di opere d’arte.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *