Quasi 2,5miloni di lavori per il restauro dei Baluardi delle Mura e la “Madonnina”

Presentati questa mattina in Giunta alcuni importanti interventi che verranno eseguiti in città, da quelli post sisma per chiesa di S. Maria della Visitazione, detta della “Madonnina”, ai baluardi delle mura cittadine, piazzetta Verdi e Porta Paola.

Riparazione e rafforzamento post sisma della chiesa di S. Maria della Visitazione, detta della “Madonnina”, e dell’annessa canonica, in via Formignana a Ferrara, per oltre 1milione di euro, con finanziamento della Regione Emilia Romagna. È questo uno degli interventi presentati questa mattina alla Giunta e che sono in via di approvazione e assegnazione da parte dell’Amministrazione comunale.

Per la chiesa della Madonnina il pacchetto di lavori prevede la riparazione e il rafforzamento della struttura per risarcire i danni causati dal terremoto e consolidare le strutture murarie al fine di migliorare il comportamento complessivo del fabbricato in risposta ad un eventuale altro terremoto.
Per l’ex convento si prevede la demolizione di tutte le murature incongrue non strutturali, dei pavimenti con relativi sottofondi con smontaggio ed accatastamento per un loro successivo riutilizzo di pavimenti di pregio in cotto.

L’altro importante intervento è “La Grande Cornice Verde” dell’importo complessivo di 1.490.000 euro che comprendente quattro sub-interventi per le Mura cittadine.

Il primo è il recupero strutturale del Baluardo di San Lorenzo che prevede la ristrutturazione del paramento murario esterno che consentirà il ripristino della piena funzionalità del terrapieno destinato a parcheggio e sede del mercato settimanale.
Per il
Baluardo dell’Amore è previsto il completamento degli scavi archeologici e dell’esecuzione delle opere di restauro e consolidamento dei ritrovati. Prenderà così forma il progetto per la realizzazione del Parco Archeologico del Baluardo dell’Amore grazie al quale si potranno ammirare dopo circa 400 anni le strutture originarie, tombate per disposizioni papali attorno al 1630.

Verrà riqualificata inoltre Piazzetta Verdi, con una nuova pavimentazione, aiuole e arredo e impianti.

Infine è previsto l’allestimento per il Centro di documentazione sulle mura urbane di Ferrara all’interno del fabbricato Porta Paola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *