Questore fa chiudere bar a Comacchio: “Ritrovo abituale per persone pericolose”

Bar ritrovo di persone pericolose e con precedenti con la giustizia.

Questa la motivazione principale che avrebbe fatto scattare la chiusura del “Village Bar” di Comacchio, in via Marina 75: il Questore di Ferrara, Antonio Sbordone, infatti, ha applicato l’art. 100 del T.U.L.P.S., notificato ai gestori del locale dai carabinieri della cittadina lagunare.

Un provvedimento che sospende l’attività del bar per 15 giorni, fino al primo week-end di maggio. I militari stavano indagando da anni sull’attività commerciale: dal 2013 a oggi, infatti, la Compagnia dei carabinieri di Comacchio avrebbe effettuato diversi controlli anche antidroga, per raccogliere prove e segnalazioni, fino a che il Questore non ha disposto la chiusura per due settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *