“Racconti di una vita”: autobiografia di Daniela Furiani – INTERVISTA

“Volevo una piccola città, per dare una vita ricca e varia ai malati neurologici”.

Così Daniela Furiani, fondatrice dell’ADO, una vita spesa con entusiasmo per alleviare le difficoltà delle persone gravemente ammalate, insieme ai volontari dell’associazione e contando sulla solidarietà dei ferraresi, che l’hanno sempre seguita nei sui progetti, presenta il progetto della Casa del Sollievo, ultima sua creatura rimasta, però, incompiuta.

Daniela racconta nella sua autobiografia “Racconti di una vita”, edita da Pendragon, la genesi del progetti e dice “L’ho scritta per liberarmi di un dolore, la delusione di non essere riuscita a portare a termine La Casa del Sollievo, così come l’avevo pensata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *