Rapina e inseguimento in centro: giovane nei guai

Un 22enne afgano è stato arrestato per il reato di rapina in un mini market di via Garibaldi dove il giovane, inizialmente, ieri nella tarda mattinata, è andato semplicemente per riscuotere un piccolo credito nei confronti del titolare dell’attività, un ventottenne bengalese.

Ma la situazione era diversa. All’interno del market, infatti, erano presenti un dipendente e un suo amico, connazionali del titolare, i quali si sono rifiutati di saldare il debito del capo: così, si è scatenata la reazione violenta del creditore che avrebbe minacciato e poi aggredito il dipendente, per poi prendere dal cassetto del registratore di cassa alcune banconote da 50 euro ed una da 20.

L’amico del commesso, che aveva assistito alla scena, accorreva in aiuto del connazionale, ma l’afgano, dopo aver afferrato una bottiglia di vetro da uno scaffale, lo colpiva al fianco. L’aggressore, quindi, sarebbe uscito dal negozio per tentare la fuga, ma veniva raggiunto dai due: per continuare la sua fuga, il 22enne avrebbe sferrato colpi ad entrambi gli inseguitori, procurando lesioni, a uno di loro, per le quali si sarebbe reso indispensabile l’intervento di personale sanitario.

L’aggressore è stato bloccato da una Volante della Polizia di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *