Rapinò farmacia con una pistola: è in stato di fermo

Fermato il rapinatore accusato del colpo alla farmacia di Renazzo.

Armato di una pistola vera, secondo i carabinieri di Cento, Giuseppe Mazzone, quarantenne originario di Napoli ma residente da qualche mese a Pieve di Cento, uscito dal carcere di Poggioreale nel napoletano otto mesi fa dopo aver scontato una condanna per rapina in concorso, sarebbe l’autore del colpo che gli avrebbe fruttato 800 euro. Gli investigatori, dopo le indagini partite immediatamente, hanno perquisito la sua casa dove avrebbero trovato la probabile arma utilizzata durante la rapina, con all’interno un colpo in canna.

L’arma sarebbe stata rubata, nel novembre di tre anni fa, ad un agente carcerario in servizio alla casa circondariale di Modena. I militari avrebbero trovato anche lo scooter e l’abbigliamento utilizzato durante la rapina. Su Mazzone pendeva già un decreto di fermo per rapina, furto e ricettazione e l’uomo, probabilmente sentitosi braccato, si sarebbe costituito nella notte in caserma a Cento.

Il 40enne è poi sospettato di essere coinvolto anche nella rapina all’Ufficio postale della città del Guercino dell’11 settembre scorso, oltre ad altri colpi simili messi a segno nel centese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *