Rapina alle Poste

Attorno all’una di lunedì pomeriggio le Poste sono chiuse per rapina. Questo il cartello affisso sulla porta d’ingresso della filiale di via San Maurelio, in zona San Giorgio a Ferrara.

Poco prima infatti, appena passato il mezzogiorno, un giovane probabilmente originario dell’est Europa, entra in Posta con il viso coperto da passamontagna e cappuccio, armato di un cutter. Dentro ci sono alcuni clienti e tre cassieri delle Poste. Subito si avvicina agli sportelli minacciando i dipendenti.

Il suo obiettivo è la cassaforte dove vengono depositate le grandi somme. Ma si tratta di un dispositivo a chiusura temporizzata, che i cassieri non possono aprire.

Il rapinatore insiste e alla fine si accontenta del denaro presente all’interno delle casse, svuotate poco prima all’interno della cassaforte. 1500 euro, questa la somma che il giovane riesce a prendere e, senza ferire nessuno con la lama in pugno, esce dalla filiale.

Sale sulla bici parcheggiata fuori e imbocca via Alfonso d’Este, dileguandosi verso le mura della città. Immediatamente viene lanciato l’allarme al quale rispondono i carabinieri di Ferrara.

I militari nel pomeriggio hanno ricostruito l’accaduto e adesso stanno vagliando le immagini registrate dalle telecamere della videosorveglianza, per aggiungere particolar all’identikit del giovane che per ora risulta ancora ricercato.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120312_04.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *