Rapina da ottantamila euro

Hanno atteso il personale alla mattina presto e pochi minuti prima dell’apertura con pistola alla mano e volto coperto hanno minacciato la direttrice affinché entrasse e aprisse la cassaforte. Poi, indossando i guanti, in fretta e furia hanno riempito una borsa di euro, circa 80mila, e se la sono data a gambe.

La ricostruzione della rapina all’ufficio postale di San Giuseppe di Comacchio, consumata questa mattina fra le 8 e le otto e venti, l’hanno fatta i carabinieri di Comacchio, coordinati dal vice comandante della compagnia, il tenente Andrea Coppi, intervenuti immediatamente sul posto dopo l’allarme lanciato dai dipendenti.

Due i ladri in azione che ancora non è ben chiaro con quale mezzo siano fuggiti.
Vicino all’ufficio postale infatti c’è aperta campagna e i militari stanno cercando di capire quale potrebbe essere il percorso che ha permesso ai malviventi di svignarsela con il bottino.

Al momento della rapina negli uffici c’erano 12 dipendenti, fra impiegati e postini, tutti legati e immobilizzati affinché non riuscissero a dare l’allarme.
Ora le indagini dei carabinieri proseguono serrate.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/04rapina-300×119.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120511_04.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *