Rapinano distributore a Ravenna, bloccati dai Carabinieri nel Ferrarese

ccPrima hanno fatto rifornimento in un distributore di Ravenna, poi per non pagare hanno aggredito la benzinaia e sono scappati: i due diventati rapinatori per l’aggressione, sono stati fermati a Porto Garibaldi ( Ferrara) e arrestati dai carabinieri e ora sono in attesa della convalida a Ferrara: si tratta di fratelli, V.M e V.R., 41enne e 36enne, del Montenegro, che non erano armati, ma per il pugno sferrato all’addetta ora debbono rispondere di rapina.

Il fatto è accaduto questa mattina, alle 8,30 a Ravenna, nel distributore Eni di Via Romea Nord: due persone, dopo aver fatto rifornimento di metano alla loro auto, una Golf, non pagavano il corrispettivo di 24 euro e hanno colpito con un pugno allo sterno l’addetta al rifornimento. Poi la verso il Ferrarese. La Centrale operativa dei Carabinieri, allertata sul 112, ha immediatamente fatto scattare l’allarme a tutte le pattuglie in servizio: una di queste dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Comacchio ha intercettato e bloccato, dopo un inseguimento sulla statale Romea, all’altezza di Porto Garibaldi, l’auto in fuga e i due sono stati arrestati.

(ANSA)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.