Rapinato e picchiato il titolare del bar di Quartesana

Prima hanno tentato di tramortire il barista con uno storditore elettrico “taser” poi l’hanno percosso strappandogli di tasca il portafogli con all’interno 1000 euro. E’ sfociata in violenza la rapina avvenuta sabato notte alle 4 e 30, poco prima dell’alba, al Bar Centrale di Quartesana sulla via Comacchio.

Il barista, di 35 anni di origine cinese, è finito all’ospedale Sant’Anna dove si trova in gravi condizioni, con varie fratture alle costole e un trauma cranico facciale. Per i sanitari la diagnosi è di almeno 15 giorni ma intanto i rapinatori, 3 o 4 secondo i carabinieri, sono riusciti a fuggire.

I malviventi puntavano alle macchinette videopoker del bar. Entrati nel bar a volto coperto, il titolare è stato aggredito dai rapinatori mentre faceva le pulizie di fine serata. Dopo avergli rubato il portafogli, gli aggressori si sono dati alla fuga a piedi, facendo perdere le loro tracce.

Poco prima delle 5 di mattina, il barista è stato trasportato al pronto soccorso. Ora i carabinieri della stazione di Baura, insieme al NORM di Ferrara, stanno indagando per risalire all’identità dei rapinatori.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120303_03.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *