Reati in calo ma è allarme alcol e droga alla guida. La cerimonia dei carabinieri

carabinierSono passati oltre due secoli dalla fondazione dell’Arma dei carabinieri che oggi ha celebrato, anche in città, il 202° anniversario.

Questione sicurezza rimane ancora in primo piano e i reati a Ferrara e provincia, per i militari, sarebbero in calo. Allarmante però il numero di persone fermate mentre erano alla guida sotto l’effetto di alcol o di sostanze stupedfacenti. Diminuzione generale dei reati, a Ferrara e provincia, del 10%: un reato su dieci in meno rispetto allo stesso periodo che va da maggio 2014 a giugno 2015, un trend accompagnato da una flessione, sempre del 10%, anche dei furti. Per i carabinieri di Ferrara molto si sarebbe fatto sul versante della prevenzione: rispetto allo stesso periodo di un anno fa, infatti, per i militari, sarebbero aumentati del 21% i controlli sul territorio.

pieroni
comandante Provinciale, il colonnello Carlo Pieroni

Preoccupante però la percentuale, quasi 40%, di persone fermate alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e di alcol: infatti, da metà 2015 fino a fine maggio del 2016, rispetto all’anno precedente, le patenti ritirate dai militari sono aumentate del 50%. I reati, per i militari, sono calati ma nel frattempo sarebbero aumentate le persone arrestate, fino a raggiungere la media di uno al giorno.

Sono questi i dati rilasciati dal comandante Provinciale, il colonnello Carlo Pieroni, durante le celebrazioni del 202esimo anniversario della fondazione dell’Arma dei carabinieri, una cerimonia che si è tenuta nella storica cornice della caserma di corso Giovecca. Il colonnello Pieroni, nel suo discorso, ha parlato anche dell’accoglienza degli immigrati e di una Ferrara che, a sua detta, sta diventando un modello di città interculturale in cui si inserisce l’Arma dei carabinieri come una delle strutture di riferimento nelle comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.