Affluenza nel ferrarese: bassa per il referendum e in calo per amministrative Terre Reno

Bassa l’affluenza alle ore 12 nel ferrarese, come in tutta Italia, per i cinque referendum abrogativi sulla giustizia.

7,66 per cento degli aventi diritti nel territorio estense, a cinque ore dall’apertura dei seggi, avevano votato.

Perché il referendum sia valido bisogna raggiungere, a livello nazionale, il 50 per cento più un voto.

Voghiera dove si è votato di più (8,98 per cento), Goro di meno (4,63 per cento). Ferrara città al 7,96 per cento.

In verità la percentuale di affluenza più alta nel ferrarese (18,95 per cento) si è registrata a Terre del Reno, ma qui gli aventi diritto stanno scegliendo anche il prossimo sindaco: Lodi (sindaco uscente e dell’area del centro destra) vs. Margutti (centro-sinistra).

L’affluenza per le elezioni amministrative alle ore 12 era al 19,98 per cento, mentre cinque anni fa, allo stesso orario, era più alta al 25,19 per cento. Non è previsto ballottaggio e vince chi ottiene più voti. Lo spoglio per scoprire chi sarà il prossimo sindaco di Terre del Reno inizierà nel pomeriggio di lunedì 13 giugno.

Le urne sia per il referendum sia per le amministrative a Terre del Reno chiudono alle ore 23.

 

-AGGIORNAMENTO SABATO 12 GIUGNO ORE 19.30-

Domenica 12 giugno, dalle 7.00 alle 23.00, si vota per 5 referendum abrogativi.

Per votare è necessario un documento di riconoscimento e la tessera elettorale.

Ad ogni quesito referendario è abbinata una scheda di colore diverso.

Con la scheda rossa si vota per l’abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo, conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi.

Con la scheda arancione, si vota per la limitazione delle misure cautelari in materia di processo penale.

Con la scheda gialla, per l’abrogazione delle norme che consentono il passaggio delle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati.

Con la scheda grigia, si vota per l’abrogazione delle norme sulla composizione del Consiglio direttivo della Corte di Cassazione dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte.

Infine, con la scheda verde, i cittadini potranno decidere per l’abrogazione delle norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio Superiore della Magistratura.

Per quanto riguarda le amministrative, in provincia di Ferrara si vota solo in un Comune: quello di Terre del Reno che eleggerà il nuovo sindaco e il cui spoglio comincerà nel pomeriggio di lunedì 13 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.