Religione a scuola: a Ferrara funziona

sciopero scuola

Quello degli insegnanti di religione, sembra essere un settore che non conosce crisi. Secondo l’annuale rapporto pubblicato dal Servizio Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana, infatti, nonostante sia in leggera ma costante diminuzione il numero degli alunni che seguono la materia, si registra un aumento continuo degli insegnanti di Religione che, nel periodo 2012-2013 si è attestato sul più 3,7 per cento.

Il dato nazionale, stando almeno a quanto sostiene l’Ufficio Catechistico Diocesano di Ferrara, non trova però riscontro nelle scuole della Diocesi di Ferrara e Comacchio, dove il numero degli insegnanti rimane costante, attorno al centinaio di unità, compresi i supplenti.

L’Ufficio catechistico ferrarese, contesta anche l’affermazione relativa all’aumento degli studenti che, sempre nel periodo 2013-2014, nelle scuole che rientrano nelle 201 diocesi, non seguirebbero l’ora di religione con la percentuale che sarebbe cresciuta, seppure, di pochissimo, passando da 11,1 a 11,5 per cento. Nelle scuole della nostra Diocesi, assicurano, non avvertiamo questo allontanamento da parte dei ragazzi rispetto all’ira di religione e quindi, siamo in assoluta controtendenza rispetto a quello che si può osservare sul piano nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *