Maltempo: Reno osservato speciale

02 reno fiume

E’ ancora il fiume Reno l’osservato speciale della Protezione Civile. Da oggi e per le prossime 48 ore il fiume infatti è in una fase di attenzione di livello 1 da Cento fino al mare. Alle piogge di questi giorni, piuttosto intense anche nell’Appennino infatti, nonostante la tregua di oggi, si deve aggiungere una nuova perturbazione che arriverà nelle prossime ore. Il Reno è infatti un corso d’acqua a carattere torrentizio che in poche ore si gonfia di acqua ed è quindi a rischio esondazione. Per questo già dalla mezzanotte di oggi – come ha spiegato l’assessore alla protezione civile della Provincia di Ferrara, Stefano Calderoni – sono attivi i controlli dei volontari della protezione civile negli argini che riguardano il centese e la zona di Poggio Renatico.

Nella notte fra lunedì e martedì infatti il Reno a Cento ha quasi raggiunto la soglia di preallarme fermandosi a 50 cm dal livello che avrebbe potuto causare problemi.

Alle due di questa notte infatti è stato deciso di aprire il cavo Napoleonico e quindi scaricare in Po, il cui livello idrometrico è in salita ma per ora non desta preoccupazione, gran parte dell’acqua del fiume che separa la nostra provincia da quella bolognese.

Va meglio invece nell’Alta Emilia caratterizzata da copiose nevicate arrivate nella giornata di ieri.

Le previsioni parlano di nuove piogge che saranno deboli e poi moderate a partire da domani. La primavera insomma si fa attendere: dopo una tregua di alcuni giorni infatti per domenica è previsto un nuovo peggioramento.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=59f9d43b-a275-410c-ab36-92723a7da53b&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *