A Ferrara 144 aziende hanno fatto rete

Sono 144 le imprese ferraresi che aderiscono ad uno degli oltre 2mila contratti di rete presenti in Italia al 3 febbraio nel Registro gestito dalle Camere di commercio.

Come risulta dall’analisi effettuata dal Centro studi dell’Ente di Largo Castello, le reti d’impresa si stanno dimostrando una formula efficace per risolvere le difficoltà connesse alla ridotta dimensione delle imprese della provincia, puntando su una serie di obiettivi strategici: economie di scala, innovazione, internazionalizzazione. Ma anche sulla riconversione “verde” delle attività produttive.

In provincia, a scegliere la strada della collaborazione sono state, dal 2009 ad oggi, prevalentemente le piccole imprese. Rilevante, però, la presenza delle medie imprese (che rappresentano più dell’8% degli aderenti), le quali – spiega la Camera di commercio – svolgono spesso un ruolo di “catalizzatore” e di traino. Fra i settori economici spetta ai Servizi (37,5%) il primato della collaborazione formalizzata tra imprese, a seguire i settori dell’Industria (22,9%), dell’Agricoltura e della Pesca (18,1%), delle Costruzioni (10,4%) e del Commercio (8,3%).

“La Camera di commercio – ha sottolineato il suo presidente, Paolo Govoni – ha fornito in questi anni insieme alle associazioni imprenditoriali un contributo sostanziale nel promuovere la cultura delle aggregazioni in reti di impresa, in pieno raccordo con il Ministero dello Sviluppo economico”.

Una opportunità nuova, che molte imprese ferraresi presenti in rete hanno già colto pienamente, è quella della green economy. Molto diffuso anche l’obiettivo di accrescere il business sui mercati esteri, anche attraverso la creazione e/o la condivisione di un marchio comune di rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *