Riapre al pubblico con una serie di eventi l’oasi naturalistica Garzaia di Codigoro

La natura rigogliosa dell’oasi naturalistica Garzaia di Codigoro è pronta ad accogliere i visitatori con una serie di eventi ed iniziative imperdibili, capaci di cogliere l’interesse degli appassionati di itinerari ambientali e culturali e birdwatching. Si comincia sabato 22 maggio, alle ore 16, con la presentazione della parodia dell’Inferno dantesco, scritta da Sebastiano Nicolò Maria Mazzini, uno studente talentuoso, che ha voluto cimentarsi con un omaggio davvero particolare, in vernacolo ferrarese, al Sommo Poeta.

Anche la Garzaia, in occasione delle celebrazioni del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, offre il proprio tributo al Padre della lingua italiana con una versione insolita ed inedita dell’Inferno e “forse tra le righe spassose, leggere e un pò irriverenti della parodia – afferma il suo autore, Nicolò Maria Mazzini -, sapremo riconoscere il vero Dante.” La presentazione sarà effettuata in collaborazione con l’insegnante del Polo Guido monaco di Pomposa, professoressa Rita Prando. E’ gradita la prenotazione al 349-3592339.

Si prosegue, domenica 23 maggio alle ore 18, con un altro evento speciale, ossia la liberazione di alcuni rapaci feriti e curati, che possono tornare a spiccare il volo. Un gheppio, un falco lodolaio e un gufo, saranno liberati a cura dell’Associazione Amici degli Animali. Sarà presente anche Menotti Passarella, guida turistica ed ambientale, per illustrare le caratteristiche dei rapaci durante la loro liberazione. A seguire, la citata guida accompagnerà i partecipanti in un’affascinante escursione in Garzaia. In quella occasione sarà esposto il corso di birdwatching, che prenderà il via proprio domenica dalla Garzaia.

Si tratta di un corso per appassionati di natura, rivolto indistintamente a neofiti e ad esperti del settore, che intendono tuffarsi per qualche ora alla scoperta dell’avifauna del nostro territorio. Il secondo appuntamento del corso di birdwatching si terrà domenica 29 maggio, alle ore 18, alla Torre della Finanza di Volano. Terzo appuntamento, domenica 6 giugno, sempre alle ore 18, nel Bosco Spada di Pomposa ed infine, ultima tappa in barca, sabato 12 giugno, alle ore 9.30. Il costo complessivo del corso (suddiviso in quattro lezioni) è pari a 25 euro. Per informazioni e prenotazioni, occorre contattare l’ufficio IAT dell’Abbazia di Pomposa (tel: 0533/719110, oppure [email protected])

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *