Richiedenti asilo, Pd: “La convenzione con Asp era già terminata con la precedente giunta. Basta bugie”

“Non ci posso credere che il Sindaco e l’assessora Coletti non sappiano che la convenzione con l’Asp era già terminata con la precedente giunta, infatti già nei mesi scorsi i migranti assistiti con la convenzione Asp, terminato il periodo della convenzione, sono passati sotto la gestione diretta della Prefettura di Ferrara, che ha proceduto ad un bando aggiudicato all’unica associazione partecipante, con sede a Padova.

E’ stata quella di Francesco Colaiacovo, consigliere comunale del Partito Democratico, una delle prime repliche arrivate dopo la nota dell’Amministrazione Comunale che annunciava, per voce anche del vicesindaco Nicola Lodi, la volontà di non rinnovare la Convenzione con la Prefettura che prevedeva l’impegno di Asp nella ricerca e nell’individuazione di spazi privati da destinare all’accoglienza straordinaria dei richiedenti asilo, con la conseguente gestione dei rapporti con i locatari.

“È un brutto spettacolo assistere giorno dopo giorno alla rivendicazione di azioni fatte da altri, credo che tutti noi siamo in attesa che arrivino gli atti del promesso cambiamento, con la curiosità di capire in che cosa consistono” conclude Colaiacovo

A rimarcare la posizione del Partito Democratico c’è anche il post di Aldo Modonesi arrivato questa mattina. “Sindaco basta bugie, è dalla fine del 2018 che Asp non gestisce più, per decisione delll’Amministrazione Comunale, l’accoglienza dei profughi delegando il tutto alla Prefettura. “Non hai inventanto nulla, non ha fatto nulla di eroico o straordinario, hai solo confermato le scelte precedenti. Basta con questa falsa ed inutile propaganda, Ferrara merita altro” ha concluso l’ex candidato sindaco di Ferrara, Aldo Modonesi, rivolgendosi ad Alan Fabbri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *