Riconoscimento per quattro aziende “solidali”

Una persona che ha avuto problemi di vita difficili spesso legati al sociale, o a problemi economici o magari ha vissuto esperienze legate all’immigrazione e alla prostituzione, molto spesso, se dopo l’accoglienza in una struttura adeguata, trova la possibilità di inserirsi in un tessuto sociale che gli consente di avere un lavoro che lo responsabilizzi diventa parte integrante di una comunità.

Un obiettivo che e persegue da anni un progetto realizzato da Comune e Provincia di Ferrara, in collaborazione con altre associazioni del territorio e che si chiama “Patto per Ferrara – dall’accoglienza all’autonomia”.

Il progetto che nonostante la crisi andrà avanti anche con il nuovo anno lo hanno presentato questa mattina due assessori di Comune e Provincia, Chiara Sapigni e Caterina Ferri cogliendo l’occasione di consegnare un attestato di solidarietà a quelle imprese che nel 2011 hanno inserito persone di questo tipo nella loro impresa.

Un riconoscimento delle amministrazioni che in questo progetto contano anche la collaborazione della Camera di Commercio per dimostrare che l’accoglienza si può fare e in un’azienda crea anche positività nel gruppo di lavoro.

Alla cerimonia di oggi erano presenti due nuovi lavoratori: due stranieri una donna africana e un uomo persiano che grazie al lavoro hanno trovato un nuovo senso di vita.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=3dd05d27-f7a0-4039-b00a-139bb3f95a91&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *