Ricostruzione a Vigarano

Vigarano prosegue nella messa in sicurezza degli edifici danneggiati dal sisma del 20 e del 29 maggio. Un’operazione che sta riguardando in particolare alcune vie, quali via Pasta, via Frattina e via Rondona. Sono circa una decina le strutture ancora a rischio su cui stanno proseguendo le valutazioni del caso. Già deciso invece il futuro di Palazzo Romagnoli, struttura adiacente alla chiesa di Vigarano Pieve, la cui demolizione ha avuto il benestare della Soprintendenza. Il sindaco Barbara Paron ha emesso l’ordinanza ma non vi è ancora certezza su chi dovrà procedere nella demolizione, e cioè se i vigili del fuoco o altri privati. In attesa di un responso definitivo che arriverà a ore, altro obiettivo su cui si sta lavorando è quello di garantire l’apertura regolare delle scuole dall’inizio dell’anno scolastico. Le strutture vigaranesi sono tutte agibili, ad eccezione delle scuole elementari di Mainarda e di Pieve. Il Comune è in attesa dell’arrivo di un modulo che verrà collocato tra il campo sportivo di Vigarano Mainarda ed il Parco Rodari, e che ospiterà le quindici classi delle due località. Soluzione ovviamente provvisoria ma che consentirà la regolarità delle lezioni ed il ritorno ad una quotidianità a cui tutti – anche a Vigarano – ambiscono.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=5c7a4a44-a628-4cd7-aa58-86e454938242&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *