Ricostruzione post-sisma: scuole e musei

04 ricostruzione scuole#215

Cinque milioni di euro: a tanto ammonta il valore degli interventi che si sono resi necessari per rimettere in sicurezza gli edifici scolastici ferraresi lesionati dal terremoto. Lo ha ricordato Aldo Modonesi, assessore ai lavori pubblici del comune di Ferrara. Due le scuole più colpite: l’elementare Ercole Mosti, nella storica villa Revedin di via Bologna, e la materna Aquilone nella zona di viale Krasnodar.

Un capitolo fondamentale della ricostruzione post terremoto è stato rappresentato dalla riapertura dei luoghi monumentali e della cultura: il teatro comunale, il palazzo dei diamanti, palazzo Schifanoia.

Intanto, si è operato anche sulla diffusione di una cultura della prevenzione attraverso la realizzazione dei laboratori “Battiamo il sisma”, momenti di incontro e riflessione per i cittadini ferraresi istituiti dall’Urban center del comune a cui anche Telestense, come ha riconosciuto l’assessore Fusari , con la propria struttura di informazione e comunicazione, ha contribuito in modo fondamentale.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *