Ridurre i tempi della giustizia civile

camera-commercio003

Un modo efficace per dare risposte rapide alla domanda di giustizia delle imprese e dei cittadini, a minori costi e con le necessarie garanzie. E’ la parola d’ordine con la quale la Camera di Commercio di Ferrara e le associazioni imprenditoriali di categoria hanno dato vita a un protocollo d’intesa per dire basta ai tempi lunghi della giustizia civile e per promuovere la conciliazione come strumento di semplificazione per la risoluzione alternativa delle controversie in materia civile e commerciale.

La grande novità è che, in base all’accordo, sarà possibile la “conciliazione a distanza” grazie a “ConciliaCamera” (www.conciliazione.camcom.it), l’applicativo telematico per la gestione online delle procedure di mediazione, realizzato da InfoCamere per gli organismi camerali, che si distingue dagli altri servizi per l’informatizzazione di tutte le fasi del processo, dalla gestione del procedimento di mediazione con possibilità di consultare on line la documentazione e l’avanzamento dei procedimenti sino alla partecipazione virtuale agli incontri.

Per renderne più agevole l’attuazione, si prevede, inoltre, l’attivazione presso le associazioni di categoria, con una vera e propria logica di franchising, i “conciliation-point”, attraverso i quali, oltre a fornire alle imprese associate un servizio di orientamento, informazione e assistenza, le associazioni gestiranno, direttamente presso la propria sede, il tentativo di conciliazione.

L’accordo con le associazioni di rappresentanza delle categorie economiche, nostri compagni di viaggio e partner di sviluppo – ha sottolineato Carlo Alberto Roncarati, presidente della Camera di Commercio – rappresenta un ulteriore stimolo per incrementare le iniziative della Camera di Commercio per la diffusione di una nuova ‘educazione’ alla giustizia delle imprese ferraresi”.

La mediazione offre una risposta ai ritardi del sistema giudiziario garantendo una soluzione in tempi infinitamente più brevi: infatti per arrivare ad una sentenza di primo grado ci vogliono circa 400 giorni, mentre per attendere un giudizio in cassazione non sono sufficienti 1.400 giorni mentre per chiudere un contenzioso presso le Camere di Commercio bastano generalmente 50 giorni. I ritardi della giustizia civile costano agli imprenditori oltre 2 miliardi di euro l’anno. Il ricorso alle procedure di mediazione gestite dalle Camere di Commercio da settembre 2011 alla fine del 2012, ha generato un risparmio stimato in 123 milioni di euro rispetto ai costi che si sarebbero sostenuti facendo ricorso alla giustizia ordinaria.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *