Riduzione pesca in Adriatico decisa dall’Ue, proteste dei pescatori – INTERVISTA

La Regione Emilia- Romagna non concorda con l’iniziativa della Commissione europea di ridurre nuovamente la pesca nell’Adriatico, questa volta per una percentuale che si aggira poco sopra al 15%. Una decisione che potrebbe significare una grave crisi del settore ittico, e quindi difficoltà per le tante famiglie emiliano-romagnole impegnate nel settore e nelle attività dell’indotto, con conseguenze molto pesanti.  L’intero settore delle marinerie si sta anche rivolgendo anche alla Ministra Bellanova per impedire che la Commissione Europea prenda questa decisione

Ne abbiamo parlato con Vadis Paesanti, vice presidente di Fedagri-Pesca dell’Emilia-Romagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *