Rifiuti dalla Puglia. Spath: “Pagheranno i ferraresi”, Zappaterra: “Tanto rumore per nulla”. Sit-in Lega Nord

Alan Fabbri
Alan Fabbri,Lega Nord

Non si placano le polemiche sull’arrivo dei rifiuti a Ferrara dalla Puglia.

Immondizia che sarà smaltita nell’inceneritore di via Cesare Diana davanti al quale, lunedì, ci sarà il sit-in dei Giovani padani della Lega Nord. Il Movimento dei Giovani Padani della Lega Nord di Ferrara si prepara a scendere in strada per ribadire il proprio parere contrario all’arrivo di migliaia di tonnellate di rifiuti dalla Puglia alla volta dell’inceneritore di Ferrara. Attualmente infatti l’impianto di smaltimento rifiuti che si trova nei pressi di Brindisi non è utilizzabile, essendo stato sottoposto a sequestro dall’autorità giudiziaria nell’ambito di un’inchiesta sulla gestione dei rifiuti in Puglia. Quindi la richiesta accettata dalla Regione Emilia-Romagna di smaltire l’immondizia tra Ferrara e Bologna.

Immediate le reazioni politiche: lunedì, al sit-in via Cesare Diana, ci sarà anche il capogruppo regionale della Lega Nord, Alan Fabbri, per ribadire il “no” del partito del Carroccio all’arrivo dei rifiuti dal meridione.

Paolo Spath, FdI
Paolo Spath, Fratelli d’Italia

Anche Fratelli d’Italia, con il consigliere d’opposizione Paolo Spath, si dice molto scettico sulla decisione di accogliere i rifiuti: “I ferraresi pagheranno mettendoci di tasca propria un po’ di salute” scrive Spath in una nota.

Di tutt’altro tono invece l’ordine del giorno che sarà presentato dal consigliere della maggioranza del Partito Democratico di Ferrara, Davide Bertolasi, il quale prende atto della decisione di smaltire i rifiuti della Puglia ma chiede all’amministrazione comunale un attento monitoraggio sull’operazione che porterà all’incenerimento dell’immondizia.

Marcella Zappaterra, Partito Democratico
Marcella Zappaterra, Partito Democratico

“Molto rumore per nulla” invece è il commento di Marcella Zappaterra, consigliere regionale Emilia Romagna Partito Democratico, riferendosi alle dichiarazioni della Lega Nord e del Movimento 5 Stelle sull’arrivo dei rifiuti dalla Puglia. “Si tratta di un’emergenza igienico-sanitaria che riguarda la salute di molte persone”, ha detto Zappaterra, e la solidarietà, per la Regione Emilia-Romagna, è un valore da sempre e continuerà ad esserlo. Un intervento di solidarietà insomma, ha concluso il consigliere, che la regione e Ferrara possono permettersi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *