Rifiuti: a Renazzo di Cento si fa l’economia circolare – VIDEO

“Un sistema economico pensato per potersi rigenerare da solo”.

Si sente spesso parlare di economia circolare ma tante volte non riusciamo a definirne i contorni. Per capire come funziona siamo andati a Renazzo di Cento, per visitare un’azienda che lavora nel riciclaggio di scarti industriali, e che continua a mettere un segno più nel proprio fatturato, grazie alle esportazioni in tutto il mondo.

 

 

Siamo a Renazzo di Cento in un’azienda, la Guidetti srl, dove si producono macchine e sistemi per riciclaggio di scarti industriali e specializzati nel recupero e nella selezione di metalli non ferrosi. L’azienda che oltre Renazzo ha anche una sede anche ad Atlanta, oggi conta 2.500 clienti sparsi per tutto il mondo ed un fatturato che varia tra i 10-12 mln di euro.

I clienti sono rottamai, autodemolitori, recuperatori di Raee, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche dismessi, che possono essere recuperati. Il recupero di raee è salito del 14% come anche il Car Fluff, il residuo delle autovetture dopo la macinazione. Il metallo non ferroso (come rame ed alluminio) viene venduto alle fonderie per essere riutilizzato come nuovo, le plastiche, dove possibile, recuperate.

L’azienda il prossimo 23 settembre presenterà una linea riciclaggio multiprodotto a duecento clienti che arriveranno a Renazzo da Stati Uniti, Giappone, Russia, Africa e Sud Est Asiatico. Un porte aperte che si colloca nell’ambito dell’iniziativa di Legambiente Puliamo il Mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *